agave_chiapensis_3

L’ Agave da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

272d0742a48726d2a0ff091698ab2e25 Le agavi, essendo resistenti alla siccità e alla calura sono adatte a essere piantate in giardino nelle zone a clima caldo, soprattutto A. americana Marginata.Al Nord possono essere coltivate in vaso collocate in posizioni molto luminose su balconi e terrazzi, ma di norma devono essere ritirate in ambiente riparato e luminoso in inverno. Le agavi piantate nel terreno si concimano con un prodotto ternario 1-2 volte nel periodo vegetativo, per fertirrigazione, alla dose di 20-30g di concime per decalitro d’acqua, o spargendo il concime attorno alla pianta alla dose di 20-30 g per mq.
agave-lophantha-quadricolorTrattandosi di piante originarie di zone desertiche molto calde, prediligono una posizione in pieno sole.
La minima invernale varia, a seconda della specie, da 0°C a 10°C, mentre la temperatura ottimale in estate è compresa tra i 18°C e i 28°C, anche se queste piante sopportano bene temperature superiori.
Si annaffiano, moderatamente, solo durante il periodo vegetativo e in estate, specialmente se sono in vaso. Le piante adulte in piena terra possono anche non essere bagnate.
Praticamente non necessitano nessuna cura, se non l’asporto dell’infiorescenza dopo la fioritura.

CONTATTI
Fiorista Il Pistillo Arte Floreale
Piazza Oliveti 2
Carpaneto Piacentino (PC)
Tel. 0523.852921
Cell. 338.9673684

02dce7996684615f546769eb10f1217c_piante_aromatiche_garden_valli_bari-1156-577-c

Piante aromatiche – Le cure contro il freddo da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

piante-aromatiche Le erbe aromatiche sono molto diffuse: tantissimi hanno a disposizione, in vasetto o in piena terra, piante di menta, basilico, maggiorana, timo, prezzemolo o rosmarino, da usare freschi o essiccati in cucina. Le piante aromatiche temono il freddo, perciò con l’arrivo del freddo devono essere protette. Se si tratta di grossi arbusti, per esempio come il rosmarino, bisogna procurarsi teli di tessuto non tessuto e pacciamatura adeguata per coprire le radici. Se le piante sono piccole erbacee, l’ideale è rimuoverle dal giardino e porle in un vaso oppure in cassette da riparare ai primi freddi. Le aromatiche che più facilmente si prestano a questa operazione sono: drancello, erba cipollina, maggiorana, menta, prezzemolo. Le piante possono essere sistemate tra i doppi vetri di una finestra o sul davanzale nelle regioni dove l’inverno non è troppo freddo.

piantine-da-orto_ng1Consigli autunnali per le piante aromatiche
Se si ha un angolo coltivato ad aromatiche (rosmarino, salvia, timo) e si abita in una zona con inverni molto freddi, è bene proteggerle dal gelo. Non potare ma stendere sulla superficie del terreno uno spesso strato di corteccia. Farlo alto 2 o 3 dita, per evitare che il terreno geli, e accumulare tra le piante delle foglie secche. Coprire tutto con un telo di plastica, aperto lungo i bordi, in modo che le foglie non si bagnino e non marciscono: in questo modo passerà l’aria ma la pianta non soffrirà per il freddo.

bonsai-da-interno

Bonsai da interno da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

bonsai-da-fiore_ng3 I bonsai da interno sono bonsai di specie di piante che possono vivere per lunghi periodi nelle nostre case (sopratutto in autunno-inverno) permettendoci di poterli ammirare nell’ambiente in cui viviamo. I bonsai da interno sono alberi che, allo stato naturale, vivono nelle zone tropicali o temperate e che riescono a sopportare una bassa umidità nell’aria e una quantità limitata di luce, condizioni tipiche delle nostre abitazioni. Le principali specie che si adattano alla vita in casa sono:

  • Serissa (Serissa foetida)
  • Sagerezia (Sageretia theezans)
  • Carmona (Carmona microphilla)
  • Podocarpo (Podocarpus macrophillus)
  • Zelkova Nire (Ulmus parvifolia)p9120056
  • Ligustro (Lidustrum chinensis)
  • Murraia (Murraia paniculata)
  • Portulacaria (Portulacaria afra)
  • Frassino cinese (Fraxinus chinensis)
  • Cicas (Cycas revoluta)
  • Ficus (Ficus retusa, Ficus formosanum, Ficus religiosa, ecc.)

Come si curano: i bonsai da interno debbono essere posti lontano da fonti di calore, in un punto molto ben illuminato e rinfrescati frequentemente anche con spruzzate sulla chioma. Durante il periodo primaverile-estivo è buona regola trasferirli all’aperto, dove si rinvigoriranno e ciò permetterà loro di poter poi di nuovo affrontare la vita nelle nostre case nell’inverno successivo.

CONTATTI
Fiorista Il Pistillo Arte Floreale
Piazza Oliveti 2
Carpaneto Piacentino (PC)
Tel. 0523.852921
Cell. 338.9673684