eleagnus-multiflora

Eleagno elaeagnus multiflora, arbusto con le bacche da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

9fr67w_3 L’eleagno è un arbusto sempreverde o a foglie decidue, rustico, presente in numerose specie e varietà, molte delle quali fioriscono a fine estate e all’inizio dell’autunno. Tutte le specie sono caratterizzate dalla produzione di bacche, di colore rosse o argento. L’eleagnus multiflora  è l’unico del suo genere che fiorisce in aprile/maggio. Produce fiori bianco/giallastri seguiti da frutti rotondi o oblunghi di colore rosso.

eleagnus-goumi018Consigli: la posizione in pieno sole. Si pianta da ottobre a dicembre anche in terreno povero, poco profondo e calcareo. Può essere usato per formare barriere frangivento: in questo caso si piantano i soggetti a 60/90cm l’uno dall’altro e si accorciano di 1/3 tutti i rami per ottenere piante molto fitte. Non ha bisogno di cure, ad aprile/maggio si possono accorciare i rami più vigorosi per ridurre una maggiore ramificazione. Se coltivato a siepe si pota a giugno per mantenere la forma desiderata.

Come conservarlo: è una pianta robusta che non richiede alcuna particolare attenzione.

CONTATTI
Fiorista Il Pistillo Arte Floreale
Piazza Oliveti 2
Carpaneto Piacentino (PC)
Tel. 0523.852921
Cell. 338.9673684

camellia-sasanqua

La camelia sasanqua, la regina dell’inverno da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

camellia-sasanqua-20120808035429Questa camelia fiorisce in pieno inverno, non teme il gelo, e può abbellire il giardino oppure il balcone in posizione non assolata. La sasanqua si distingue dalla camelia japonica per il colore rosso magenta e per i suoi fiori che fioriscono secondo il clima da ottobre ad aprile, mentre la japonica ha fiori bianchi, rosati, che sbocciano in primavera.

Cresce bene in terreno acido, sia in piena terra, sia in vaso, e in posizione nord/nord-est rispetto alla casa, dove può godere della normale luce ambientale ma non del sole diretto. Bisogna scegliere angoli umidi e freschi ma riparati dal vento, che è nemico della pianta. Può crescere all’aperto per tutto l’anno, anche in regioni con inverni freddi, fino a -10 gradi non subisce danni. Però se la coltiviamo in vaso bisogna avere l’accortezza di proteggere il vaso dal gelo mettendo uno spesso strato di corteccia sulla superficie del terreno e avvolgendo il vaso nel cartone ondulato. Il caldo invece è più pericoloso, e la temperatura non dovrebbe mai superare i 32 gradi (in questo caso nebulizzare spesso la pianta con acqua non calcarea per mantenere una certa umdità sulle foglie).

fiore-camelia-sasanquaIn questo periodo (inverno) in cui la pianta fiorisce o sta per fiorire, è bene fornire del concime per piante acidofile. Facciamolo in una giornata di sole, al mattino, ed evitiamo che l’acqua ristagni nel sottovaso. Questa pianta non ha bisogno di potature, nè tantomeno di un vaso molto grande, perchè le sue radici sono poco estese.

 

CONTATTI
Fiorista Il Pistillo Arte Floreale
Piazza Oliveti 2
Carpaneto Piacentino (PC)
Tel. 0523.852921
Cell. 338.9673684

Come moltiplicare le piante grasse da Il Pistillo Fiorista a Piacenza

img_03361 Le succulente, durante la crescita, emettono numerosi germogli, sia alla base, sia lungo il fusto. Questi germogli possono essere rimossi dopo la fioritura per fare altre piante. Il periodo ideale è verso marzo/aprile, quando la luce è favorevole, e le temperature sono piuttosto miti. Questi germogli alle volte possono trovarsi sia vicino al colletto, sia vicino al terreno, e spesso sono già muniti di radici. Alle volte spuntano anche nelle parti alte della pianta, che invece non saranno muniti di apparato radicale, e si dovranno trattare diversamente. Se hanno le radici devono essere separati dalla pianta madre, e trattati come pianta autonoma. Si mettono a dimora subito in un terreno ben drenato, evitando il terriccio di torba, ma in una semplice composta di sabbia e argilla, con una buona illuminazione. E’ preferibile che sia una luce mattutina, non quella delle ore più calde.

succulente-copertinaI germogli che invece spuntano nella parte più alta non possiedono radici, quindi si devono separare dalla pianta madre con una lama affilata. Le piante recise si devono lasciare asciugare per un paio di giorni, e poi possono essere piantate, sempre in una miscela di sabbia e argilla, e da mettere all’ombra fino al momento che iniziano a mettere le radici.

 

 

CONTATTI
Fiorista Il Pistillo Arte Floreale
Piazza Oliveti 2
Carpaneto Piacentino (PC)
Tel. 0523.852921
Cell. 338.9673684